Centro Internazionale Studi Espressività Generativa

Home » L’ESPRESSIVITA’ GENERATIVA DI GIANLUCA TESTA E’ PERICOLOSA?

L’ESPRESSIVITA’ GENERATIVA DI GIANLUCA TESTA E’ PERICOLOSA?

Articolo da SELF HELP MAGAZINE su NOTIZIE NAZIONALI del 17 Gennaio 2021:

L’ESPRESSIVITA’ GENERATIVA DI GIANLUCA TESTA E’ PERICOLOSA?

E’più di un decennio che si parla dell’espressività generativa, prima soprattutto all’estero, ma adesso anche in Italia. Può far paura perché è una disciplina che tocca l’essere umano in profondità, generando cambiamento, che permette di sviluppare potenti capacità di trasformazione, persuasione e carisma personale. Ma dire che sia pericolosa sarebbe come dire che un coltello è pericoloso: lo strumento può essere utilizzato per uccidere, ma anche per tagliare il cibo e altre utili attività quotidiane, o addirittura per salvarsi la vita. Come diceva lo zio Ben a Peter Parker: “da grandi poteri derivano grandi responsabilità”.

Ma cosa è, esattamente, l’espressività generativa?

Sappiamo che la disciplina nasce dall’integrazione delle neuroscienze e dell’ipnosi alle psicotecniche attoriali ed è utilizzata per la formazione di attori e artisti, per migliorare la capacità di cambiamento e trasformazione, potenziare il carisma e l’impatto sullo schermo cinematografico, affinare l’abilità paraverbale di comunicare specifiche sensazioni all’inconscio dello spettatore esclusivamente con il suono della voce.  Eppure nella sua versione “soft” , l’espressività generativa è stata anche riconosciuta in ambito accademico ed istituzionale: materia di corsi di formazione per medici e infermieri (nello specifico: la comunicazione medico paziente, per “migliorare l’esperienza dei pazienti e generare benessere” in numerosi ospedali italiani ed anche all’Università). E’stata materia di corsi sulla gestione non farmacologica del dolore ed anche nell’aggiornamento delle ostetriche, in un innovativo master universitario sulle tecniche di ipnosi per il travaglio parto. Allo stesso tempo è stata utilizzata per la formazione e aggiornamento di criminologi, avvocati e mediatori in progetti del Ministero della Giustizia, tenuti in tribunali di tutta Italia e anche presso la Corte di Appello di Roma, perché comprende modelli potenti di linguaggio persuasivo e di lettura delle microespressioni facciali, utili ad esempio nelle tattiche di interrogatorio.  Sappiamo che è stata materia di corsi per politici e che importanti imprenditori e grandi aziende hanno richiesto specifiche consulenze sulla materia.

Cosa rende quindi questa disciplina utile sia alla formazione di attori e artisti, che di figure così diverse e disparate?

Ci sono diversi studi legati alle neuroscienze che confermano molte delle intuizioni e dei modelli operativi dell’espressività generativa.

L’aspetto più interessante di questa disciplina è il potenziamento dell’impatto della comunicazione su noi stessi e sugli altri, che faciliterebbe la capacità di rimodellarsi in base agli obiettivi, alle situazioni ed ai ruoli che ci si trova ad affrontare nelle performance (per gli artisti), nel proprio specifico lavoro (per altre tipologie di professionisti), ma anche nella vita privata (per l’essere umano in generale). Sul web pullulano testimonianze reali di artisti e professionisti che hanno ricevuto enormi benefici dal metodo, migliorando le proprie carriere e le proprie vite.

Ma dove nasce questo Metodo?

E’stato sviluppato nei primi anni duemila da Gianluca Testa, attore, regista e musicista che svolge parallelamente all’arte un intenso lavoro come ricercatore e formatore nel campo della recitazione e della crescita personale. Gianluca è una figura anomala e un po’ misteriosa nel panorama artistico italiano: ha recitato in fiction molto note e in film cult, ha diretto pellicole indipendenti e pubblicato libri e album musicali, ma è anche sparito per lunghi periodi, girando il mondo per lavorare proprio allo sviluppo di questo Metodo, poi applicato direttamente nei suoi corsi, seminari ed eventi in quattro continenti.

Al momento è possibile apprendere il metodo solo seguendo i corsi di Gianluca Testa o dei suoi EG COACH Certificati, ma fortunatamente è anche disponibile, da qualche anno, il libro “Arte e scienza dell’attore, strategie segrete del corpo mente” che, pur non essendo un manuale o un testo pratico, rappresenta comunque una valida introduzione teorica alla disciplina.”

Il libro si può acquistare su Amazon al seguente link:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: