Centro Internazionale Studi Espressività Generativa

Home » Gianluca Testa

Gianluca Testa

 Gianluca Testa vive e lavora a Roma dove svolge la professione di Coach, Regista e Attore in Cinema e Teatro. Si è certificato in PNL con Richard Bandler e dal 2000 tiene in tutto il mondo seminari e conferenze su potenziamento della performance, comunicazione in pubblico e crescita personale a cui a cui hanno partecipato migliaia di persone.
Ha fondato il progetto Centro Internazionale Studi Espressività Generativa, che si occupa di ricerca e sviluppo del metodo espressività generativa, applicato alla comunicazione e alla crescita personale e scritto due libri sul metodo: Arte e scienza dell’attore – Strategie segrete del corpo mente e L’attore oltre l’arte – esplorazioni non convenzionali della scienza della recitazione[10].
Oltre all’applicazione nel campo dell’arte, il metodo espressività generativa è diventato materia di studio anche per altre categorie scientifiche e professionali. È stato infatti utilizzato in ambito giuridico e criminologico, per la lettura delle micro espressioni facciali nelle tattiche di interrogatorio, in corsi del Ministero della Giustizia per la formazione e aggiornamento di avvocati e mediatori civili (tecniche di comunicazione persuasiva) e in master di formazione professionale e universitaria per medici e infermieri, con l’obiettivo di generare benessere nel paziente e migliorarne le condizioni psicofisiche attraverso l’uso del linguaggio verbale, para verbale e non verbale. [11] [12]

Con il progetto Teatroformattivo, un’evoluzione del teatro d’impresa, Gianluca Testa ha realizzato film e spettacoli che hanno l’obiettivo di indagare il rapporto che intercorre tra motivazione, pensiero e azione, ispirando gli spettatori e creando una profonda esperienza di cambiamento nel pubblico. Le opere Teatroformattivo sono state presentate al David di Donatello e al Festival di Roma e hanno ottenuto 5 premi al Festival di Grottammare[13] . L’originale commistione tra arte e scienza, caratteristica dei progetti Teatroformattivo, si esprime anche con la collaborazione e partecipazione di importanti scienziati e studiosi, come Giulio Sapelli. Nel 2013 scrive, in collaborazione con il fisico delle particelle Giulio D’Agostini, L’improbabile mondo del mago di Odds – un esperimento teatrale su logica, probabilità e inferenza probabilistica, la prima drammaturgia di divulgazione del ragionamento probabilistico, liberamente ispirata all’opera di Baum, che tratta il Teorema di Bayes applicato al Decision-making. L’opera riceve i feedback entusiastici dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, che gli dedica un articolo su Scienza per Tutti[14] .

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: